La cronaca di un successo

Con tradizione e gusto
La cronaca di un successo

Con tradizione e gusto

La cronaca di un successo

Le Grether’s Pastilles sono state citate per la prima volta nel 1850 e possono vantare una storia di tutto rispetto. La storia delle pastiglie comincia con il succo del ribes rosso nell’Inghilterra del XIX secolo. L’azienda londinese a conduzione familiare Allen & Hanburry Ltd. ha posto le basi di una lunga tradizione nel settore delle pastiglie che continua ancora oggi. 

Le pastiglie dal sapore intenso nella caratteristica scatola dorata sono diventate sempre più popolari e nel 1910 hanno intrapreso il loro viaggio verso la Svizzera. Qui le benefiche Blackcurrant Pastilles, con il nome di “Allenburys” erano già diventate insostituibili in caso di mal di gola, raucedine o voce velata. 

All’inizio degli anni ‘30 del secolo scorso l’azienda Doetsch Grether AG di Basilea si è assicurata i diritti di distribuzione ancorando così per sempre questo prodotto di grande tradizione al mercato svizzero. Con il rilevamento completo del marchio Allenburys Pastilles e la delocalizzazione della produzione in Svizzera, nel 1974 il marchio ha cambiato nome diventando Grether’s Pastilles e adattando il logo e la confezione. Il tradizionale processo di produzione e la cura nella lavorazione di materie prime naturali selezionate si è conservato fino ad oggi. Questo vale anche per tutti gli altri gusti e per le varietà senza zucchero. 

Nel 1983, con Grether’s Pastilles Redcurrant è stata lanciata la prima variante di gusto sul mercato. In seguito al “movimento light” degli anni ‘90 del secolo scorso le Pastilles Original Blackcurrant sono state prodotte e vendute per la prima volta nella versione senza zucchero. La pastiglia senza zucchero ha ricevuto un’accoglienza talmente positiva che quattro anni dopo è stata lanciata sul mercato anche la varietà Redcurrant senza zucchero. 

Per poter utilizzare più a lungo le eleganti confezioni dorate delle pastiglie Doetsch Grether ha lanciato la pratica busta di ricarica. Nel 2007 è seguito il terzo gusto che si è affermato velocemente sul mercato: Grether’s Pastilles Elderflower senza zucchero. In seguito a un ‘face lifting’ del marchio la preziosa scatola dorata ha ricevuto un nuovo design - senza tuttavia perdere le sue radici. Una quarta varietà ha continuato, nel 2011, il gusto della tradizione delle pastiglie alla frutta. Da allora le Grether’s Pastilles Blueberry senza zucchero hanno completato l’assortimento e costituiscono, con le altre tre varietà senza zucchero e con l’Original con zucchero, un portafoglio di prodotti benefici alla frutta caratterizzato da lunga tradizione, qualità e cura che si distingue dagli altri prodotti e che convince i consumatori, ora come allora. 

Un viaggio dorato - La storia di una confezione in metallo

1850

Le Allenbury’s Pastilles sono state citate per la prima volta. Prodotte dall’azienda Allen & Hanburry Ltd. a Londra.

1910

Si preannunciano tempi d’oro: La confezione dorata delle Allenbury’s Pastilles è sempre più apprezzata e intraprende il suo viaggio verso la Svizzera.

1930

Doetsch Grether AG si assicura i diritti di distribuzione per le Allenbury’s Pastilles.

1974

Un viaggio dorato - La storia di una confezione in metallo. Doetsch Grether AG rileva completamente il marchio Allenbury’s Pastilles e dà loro il nuovo nome di Grether’s Pastilles. Contemporaneamente la produzione viene rilocalizzata ad Altnau, sul lago di Costanza (CH).

1983

Una nuova varietà fa il suo ingresso sul mercato: Grether’s Redcurrant Pastilles con zucchero.

1990

Gli anni ‘90 del secolo scorso sono stati caratterizzati dai prodotti ‘light’ senza zucchero. In seguito a questo “movimento light” le Grether’s Blackcurrant Pastilles vengono anch’esse prodotte per la prima volta senza zucchero.

1994

Le varietà senza zucchero ricevono un’accoglienza talmente positiva che anche le Grether’s Redcurrant Pastilles vengono prodotte nella varietà sugarfree.

1996

Doetsch Grether offre per la prima volta la busta di ricarica al posto della confezione dorata.

2007

Viene introdotto un terzo gusto che si afferma velocemente sul mercato: Grether’s Pastilles Elderflower senza zucchero con estratti di fiori di sambuco e di melissa limoncella.

2008

Il marchio Grether’s Pastilles riceve un “face-lifting” con una leggera variazione del design della confezione - senza tuttavia perdere le sue radici.

2011

Si aggiunge una quarta varietà che continua la tradizione delle benefiche pastiglie alla frutta: Grether’s Pastilles Blueberry senza zucchero 

Ricerca esercizi

Grether's Pastilles